Criticità delle Cripto-Attività nel Quadro RW

La bozza di circolare dell’Agenzia delle Entrate lascia gli investitori di cripto-valute con incertezze sulla compilazione del Quadro RW per la dichiarazione dei redditi.

Con l’avvicinarsi della scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi, i possessori di cripto-valute in Italia si trovano ancora una volta alle prese con il dilemma riguardante la compilazione del Quadro RW. La bozza di circolare pubblicata dall’Agenzia delle Entrate ha fornito alcune indicazioni riguardo alle cripto-attività, ma le stesse non sono ancora sufficientemente chiare per dissipare i dubbi dei contribuenti.

Fino al 2022, l’obbligo di compilazione del Quadro RW per i possessori di cripto-valute è stato interpretato in modo vario da diversi interventi dell’Agenzia delle Entrate e dalle istruzioni alla compilazione della dichiarazione dei redditi. Anche la bozza di circolare sull’argomento sembra non fornire indicazioni definitive, lasciando aperti diversi interrogativi.

La Complessità del Valore di Mercato

Una delle questioni principali riguarda la determinazione del valore di mercato delle cripto-valute ai fini fiscali. La bozza di circolare indica che il controvalore in euro della cripto-valuta detenuta al 31 dicembre del periodo di riferimento deve essere determinato al cambio indicato sul sito della piattaforma di acquisto. Questo suggerisce l’utilizzo del valore di mercato come criterio preferibile, ma non specifica se sia necessario fare riferimento alla piattaforma di negoziazione o come procedere nel caso di detenzione su supporto fisico.

Equiparazione alle Valute Esterne

Un altro aspetto controverso riguarda l’interpretazione dell’Agenzia delle Entrate, che sembra equiparare le cripto-valute alle valute estere. Secondo questa interpretazione, il contribuente dovrebbe convertire il valore della cripto-valuta in euro, e la variazione del “tasso di cambio” corrisponderebbe alla variazione di valore della cripto-valuta. Questo lascia gli investitori con il dilemma di scegliere tra l’utilizzo del costo storico o del valore di quotazione della piattaforma come base per la dichiarazione.

Impatto della Legge di Bilancio 2023

Con l’entrata in vigore della legge di bilancio 2023, la disciplina si fa ancora più intricata. La L. 197/2022 ha previsto espressamente l’indicazione delle cripto-attività nel Quadro RW, anche per i soggetti che non sono possessori diretti ma titolari effettivi dell’investimento secondo la normativa antiriciclaggio.

Imposizione dell’IVAFE

La bozza di circolare relativa all’IVAFE (Imposta sul valore delle cripto-attività) stabilisce l’applicazione di un’imposta dello 0,2% sul valore delle cripto-attività al termine di ciascun anno solare, rilevato dalla piattaforma dell’exchange dove è avvenuto l’acquisto. Nonostante l’applicazione delle disposizioni dell’IVAFE per la valorizzazione delle attività estere, la bozza non prevede l’uso del costo di acquisto nemmeno in via subordinata.

Procedura di Regolarizzazione

Queste incertezze hanno un impatto sulla procedura di regolarizzazione prevista dall’art. 1 commi 138-142 della L. 197/2022, che prevede l’applicazione di un’impresa sostitutiva, sanzioni e interessi per l’omessa indicazione del Quadro RW. La mancanza di chiarezza su quale criterio adottare per la liquidazione della sostitutiva crea ulteriori complicazioni per i contribuenti.

In conclusione, gli investitori di cripto-valute si trovano ancora di fronte a una situazione incerta riguardo alla compilazione del Quadro RW per la dichiarazione dei redditi. In attesa di indicazioni più precise da parte delle autorità fiscali, molti preferiscono rinviare la dichiarazione dei propri asset di cripto-valute fino a quando non si avrà maggiore chiarezza sulle regole fiscali riguardanti questo settore in rapida evoluzione. Mantenersi informati e consultare esperti fiscali qualificati rimane fondamentale per garantire una dichiarazione dei redditi corretta e conforme alle normative vigenti.

Quanto pubblicato rappresenta una libera manifestazioni di pensiero e del loro uso ne é responsabile l'agente.
/ /

Condividilo!

Informazioni su Diego Torresi

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono contrassegnati *

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy